fbpx

spetta…

L’industria del fitness è inutile

di fatto la stragrande maggioranza non fa attività fisica per il benessere, ma sembra solo per perdere peso

Clicca Mi Piace nella pagina per tutti i video

Non si può allenare una cattiva dieta

In primo luogo, diamo uno sguardo veloce a quante calorie noi, come persone, spendiamo in realtà ogni giorno.

BMR: metabolismo basale.

Il BMR è il nostro tasso metabolico di base. Mentre sei seduto a leggere questo articolo, contemporaneamente ci sono una serie di processi chimici che si verificano dentro di te, come il cervello che usa le calorie per elaborare questo articolo, i tuoi occhi che passano dallo schermo , facendo contemporaneamente battere il tuo cuore più veloce  – tutta questa roba, che ci crediate o no, brucia calorie ed è il tuo metabolismo basale o metabolico basale.

BMR costituisce il pezzo del tuo metabolismo e rappresenta circa il 60-70% per la maggior parte delle persone.

– NEAT: Termogenesi dell’attività  non associabile all’esercizio fisico

NEAT è il termine usato per descrivere tutte le attività : Cose come fare i giocolieri, camminare, giocare con il tuo cane, ecc. Se ti concedi un secondo per guardare l’immagine, vedrai che NEAT conta più calorie di quelle effettive.

A meno che tu non sia un atleta professionista, non stai bruciando il maggior numero di calorie durante la sessione di allenamento come pensi , e il resto delle 23 ore avrà un impatto maggiore sul dispendio calorico 

NEAT rappresenta circa il 30% della spesa energetica totale, ma può andare più in alto per alcune persone [si pensi agli operai edili]

– EAT: Termogenesi dell’attività fisica 

Tutto ciò che fai che è un esercizio intenzionale. A seconda del tipo di esercizi che si eseguono, il numero di calorie bruciate può variare: l’allenamento per la forza consumerebbe meno calorie rispetto a un’ora o due di corsa

Per la maggior parte di noi, EAT rappresenta circa il 10-15% della spesa calorica.

– TEF: Effetto termico del cibo

Questo è il numero di calorie bruciate che digeriscono il cibo. Anche se il TEF rappresenta solo il 5-10%, continua a influire sul dispendio energetico.

Dare una seconda occhiata a quanto poco conto nell’esercizio del dispendio energetico totale – 10%. Rispetto a tutto il resto; è abbastanza insignificante.

Mettiamola in un altro modo.

Ci sono 24 ore al giorno , Immaginiamo che facciamo  attività fisica un’ora al giorno.

Questo è ~ 5% della tua giornata.


In una settimana: ci sono 168 ore in una settimana. Se qualcuno si allena per un’ora, 3-5 volte a settimana, si tratta di 3-5 ore di esercizio intenzionale contro 163-165 ore senza esercizio

Questo è solo ~ 1-3% di attività.

Sì, solo 1-3%.

Ma non finisce qui.  

Per una persona di peso 70/80 kg  un’ora di allenamento per la forza brucia circa 200-300 calorie –

OK, fermiamoci per un secondo:

Tieni presente che questi numeri sono solo approssimativi e li sto semplicemente utilizzando a scopo illustrativo.

Supponiamo ipoteticamente ci alleniamo  3 volte a settimana e bruciamo 600-900 calorie.

Per perdere un chilo di grasso a settimana , avrebbe bisogno di bruciare 7500 calorie. Siamo  ancora fuori da circa 6000/6500 calorie.

Dovremmo fare allenamento per circa 10-15 sessioni a settimana, ma non è tutto. Dovrebbe anche aumentare l’intensità dell’allenamento per ottenere una risposta metabolica sufficiente a bruciare calorie sufficienti.

Poi ci sono tutti gli altri fattori: recupero, aumento del  rischio di infortuni, vita e tutte le responsabilità che  abbiamo.

MA ASPETTA! C’È PIÙ!

  • L’esercizio fisico può stimolare la fame

Questo varia da persona a persona. Alcuni trovano che l’allenamento ad alta intensità come gli sprint e il sollevamento pesi sopprimono l’appetito, altri ritengono che l’esercizio stimoli la fame.

Indipendentemente da ciò, il punto è che se stai facendo esercizio fisico e non prestando attenzione alla dieta, molto probabilmente andrai a mangiare più del normale a causa dell’aumento della fame.

  • Le persone tendono a mangiare di più perché hanno esercitato.

Molti notoriamente sottovalutano quante calorie mangiano e sovrastimano la forza con cui si sono allenate.

  • L’esercizio fisico può renderti pigro.

Ah sì. Il grande paradosso dell’esercizio. Mentre l’esercizio aumenterà sicuramente l’energia a lungo termine. Nel breve periodo dopo l’allenamento, ti sentirai un po’più stanco: di conseguenza, è più probabile che ti muovi meno durante il giorno, prendi l’ascensore invece delle scale, siedi più che in piedi, prendi il taxi invece di camminare, ecc. , ecc. Tutto ciò significa che stai bruciando meno calorie entro la fine della giornata.

Cosa possiamo fare allora?

Questo è ciò che molte persone non capiscono, sfruttano il potere di NEAT.

Come accennato in precedenza, NEAT, rappresenta un dispendio energetico maggiore rispetto all’attività fisica

Ti alleni solo 3-5 ore a settimana. Questo ti lascia 163-165 ore nella settimana e tutto il resto – come camminare, stare in piedi, fare il giardinaggio, pulire e tutte le altre cose apparentemente futili che pensi non contano – tutto sommato.

Non ci credi? Lascia che ti mostri questo.

Questo grafico è stato preso da questo studio esaminando il ruolo della Termogenesi dell’attività non-esercizio nelle persone [NEAT]. Il grafico mostra la differenza di calorie consumate tramite lavori diversi.

Nota quanta differenza c’è nel dispendio calorico tra l’essere seduti tutto il giorno (lavoro seduto – nessuna possibilità di movimento) e il lavoro in piedi. Ancora una volta: tutte quelle piccole cose che ignoriamo o non notiamo, sommate: Contano MOLTO

Semplicemente essendo più attivi durante il giorno – camminando, intervallando periodi di seduta e in piedi, stretching leggero ecc. – puoi “accelerare artificialmente il tuo metabolismo” artificialmente.

Se prendessimo due persone identiche – come, in realtà clonò una persona perché anche i gemelli hanno una qualche variazione genetica – e una era sedentaria, l’altra attiva.

I loro metabolismi “naturali”, o di base, sono gli stessi, ma l’individuo attivo – grazie ad essere più attivo – ha un metabolismo “più veloce” [come illustrato dalle sezioni rosse].

Ciò significa che il clone attivo può mangiare più cibo e non ingrassare.

In chiusura

Ancora una volta, l’esercizio è importante. Ed è molto importante Tuttavia, se i tuoi obiettivi sono orientati alla perdita di grasso, concentrarsi prima sulla composizione del tuo nutrimento e poi sostienilo con il tuo allenamento.

Questo ed altro ancora lo scoprirai nel gruppo Facebook dove vedrai:

Ricette, Strategie,Consigli di esperti  per avere i risultati che vuoi

Gruppo facebook

#incaricatosnep

ad_nutrirsipeif

Vedi tutti gli articoli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *