fbpx

Imparare a leggere la ricerca scientifica 

In questo articolo, ti aiuteremo a capire ogni parte di uno studio e ti forniremo un sistema pratico e graduale per valutare la sua qualità, interpretare i risultati e capire cosa significa veramente per te e per i tuoi clienti.

https://www.facebook.com/nutrirsiperessereinforma/
Clicca Qui MI PIACE per essere sempre aggiornati

Come trovare la ricerche ?

Grazie a Internet, è piuttosto semplice.

Le fonti di informazione online che si riferiscono ad una ricerca spesso ti forniscono un link allo studio originale.

Se non hai il link, cerca i database PubMed e Google Scholar usando i nomi degli autori, il nome del diario e / o il titolo dello studio.

(Questo è utile tutorial su PubMed  un manuale di ricerca online.)

Non tutte le ricerche sono uguali.

Sii scettico, attento e analitico.

La qualità varia notevolmente tra editori, riviste e persino gli stessi studi scientifici.

Le riviste tendono a pubblicare nuovi risultati.

Alcuni studi pubblicati anche nelle più importanti riviste scientifiche sono pezzi unici che non significano molto se confrontati con il resto della ricerca su quell’argomento. (Questo è uno dei tanti motivi per cui la scienza della nutrizione è così confusa 

(Clicca qui per vedere il video ).

I pregiudizi possono influire sui risultati dello studio.

Gli scienziati possono essere parziali nel vedere alcuni risultati di studio.

La ricerca che esce dalle università – al contrario delle società – tende ad essere meno parziale, sebbene non sia sempre così.

Forse un ricercatore ha lavorato o ricevuto finanziamenti da una società che ha un interesse finanziario nei risultati degli studi,ed è completamente accettabile, a condizione che il ricercatore riconosca di avere un conflitto o un potenziale pregiudizio ( che capita molto ..ma molto di rado)

E può anche portare a problemi. Ad esempio, lo scienziato potrebbe sentirsi sotto pressione nel condurre lo studio in un certo modo. Questo non è esattamente un inganno , ma potrebbe influenzare i risultati.

Più comunemente, i ricercatori possono inavvertitamente – e talvolta intenzionalmente – distorcere i risultati dello studio in modo che appaiano più significativi di quanto non siano in realtà.

In entrambi i casi, potresti non avere l’intera storia quando guardi un documento scientifico.

Ecco perché è fondamentale esaminare ogni studio nel contesto dell’intero corpus di prove. Se differisce significativamente dalle altre ricerche sull’argomento, è importante chiedersi il perché.

Una miniguida dello studio 

Se stai leggendo una recensione di ricerca e le cose non si sommano, o non sei sicuro di come applicare ciò che hai imparato alla pratica di coaching della vita reale, cerca una posizione sul tema.

Le posizioni sono dichiarazioni ufficiali rilasciate da un organo di governo su argomenti relativi a un particolare campo, come nutrizione, fisiologia dell’esercizio, dietologia o medicina.

Esaminano l’intero corpo della ricerca e forniscono linee guida pratiche che i professionisti possono utilizzare con clienti o pazienti.

Ecco un esempio: la posizione internazionale della nutrizione sportiva della Società Internazionale 2017 sulle diete e la composizione corporea .

Per trovare la posizione si trova nel tuo campo, consultare il sito Web di qualsiasi organo di governo a cui si appartiene. Ad esempio, se sei un personal trainer certificato tramite ACSM , NASM, ACE o NSCA , consulta il rispettivo sito Web per ciascuna organizzazione. Dovrebbero mostrare posizioni su una grande varietà di argomenti.

Studi controllati randomizzati

Questo è un progetto di studio sperimentale : viene dato un trattamento specifico a un gruppo di partecipanti e gli effetti vengono registrati. In alcuni casi, questo tipo di studio può dimostrare che un trattamento causa un certo effetto.

In uno studio controllato randomizzato, o RCT, un gruppo di partecipanti non riceve il trattamento in fase di test, ma entrambi i gruppi pensano di ricevere il trattamento.

Ad esempio, metà dei partecipanti potrebbe assumere un farmaco, mentre l’altra metà riceve un placebo.

Se stai leggendo un documento RCT, cerca le parole ” double blind ” o l’abbreviazione ” DBRCT ” (trial controllato randomizzato in doppio cieco). Questo è il gold standard della ricerca sperimentale. Significa che né i partecipanti né i ricercatori sanno chi sta prendendo il trattamento e chi sta prendendo il placebo. Sono entrambi “ciechi”, quindi i risultati hanno meno probabilità di essere distorti.

Studi osservazionali

In uno studio osservazionale , i ricercatori esaminano e analizzano il comportamento o le informazioni in atto o passati, quindi traggono conclusioni su cosa potrebbe significare.

La ricerca osservazionale mostra correlazioni, il che significa che non possiamo prendere uno studio osservazionale e dire che “prova” qualsiasi cosa. 

Studi su animali e di laboratorio

Si tratta di studi condotti su soggetti non umani, ad esempio su suini, ratti o topi o su cellule in piastre di Petri, e possono essere ovunque all’interno della gerarchia.

Perché li stiamo citando? Soprattutto perché è importante stare attenti a dare un ” eccessivo credito” nei risultati. 

Mentre è vero che gran parte di ciò che sappiamo sulla fisiologia umana – dalla regolazione termica alla funzione renale – è grazie agli studi sugli animali e sul laboratorio, le persone non sono topi, moscerini della frutta o persino i nostri parenti più prossimi, i primati.

Quindi studi sugli animali e sulle cellule possono suggerire cose sugli umani, ma non sono sempre direttamente applicabili.

E’ il contesto che davvero conta ,forse più di qualsiasi altra considerazione.

Clicca qui per vedere il video

Se un ingrediente viene mostrato come causa di cancro in uno studio sugli animali, quanto è stato usato e qual è l’equivalente umano?

Oppure, se si dimostra che una sostanza chimica aumenta la sintesi proteica in cellule coltivate , la domanda è :

MA per quanto tempo? Giorni, ore, minuti? In quale misura e in che modo si paragonerebbe un umano che mangia un etto di pollo? Quali altri processi potrebbe avere questo impatto chimico?

Gli studi sugli animali e sul laboratorio di solito non forniscono soluzioni e suggerimenti pratici nella VITA REALE

Leggi lo studio in modo critico.

Solo perché è stato pubblicato uno studio non significa che sia impeccabile.  E’ importante ricordare che il lavoro del documento è ANCHE quello di convincere  della sua evidenza.

Studi di alta qualità sono pubblicati su riviste accademiche, che hanno nomi come Journal of Strength e Conditioning Research , non TightBodz Quarterly .

Per vedere se lo studio che stai leggendo è pubblicato su un giornale stimabile:

  • Controlla il fattore di impatto . Anche se non è un sistema perfetto, l’uso di un database come Scientific Journal Rankings per cercare il “impact factor” di una rivista (identificato come “SJR” da Scientific Journal Rankings) può fornire un indizio importante sulla reputazione di una rivista. Se il fattore di impatto è maggiore di uno, è probabile che sia legittimo.
  • Controlla se il journal è sottoposto a peer-review. Gli studi peer-reviewed sono letti in modo critico da altri ricercatori prima di essere pubblicati, prestando loro un più alto livello di credibilità. La maggior parte delle riviste dichiara se richiedono la revisione tra pari nei propri requisiti , che in genere possono essere trovati su Google con il nome del journal e le parole “linee guida per la presentazione”. Se un journal non richiede la peer review, è un semaforo rosso.

Diamo un’occhiata più approfondita: significato statistico

Prima che i ricercatori inizino uno studio, hanno un’ipotesi che vogliono testare. Quindi, raccolgono e analizzano i dati e traggono conclusioni.

Il concetto di statistica significativa arriva durante la fase di analisi di uno studio.

Nella ricerca accademica, la statistica, o la probabilità che i risultati dello studio siano stati generati dal caso, è misurata da un valore p che può variare da 0 a 1 (possibilità dello 0% fino al 100% di probabilità).

La “p” nel valore p è probabilità.

I valori P si trovano solitamente nella sezione dei risultati.

In parole povere, più il valore p è vicino a 0, più è probabile che i risultati di uno studio siano stati causati dal trattamento o dall’intervento, piuttosto che dal colpo di fortuna casuale.

Per esempio:

Diciamo che i ricercatori stanno testando il supplemento per la perdita di grasso X.

La loro ipotesi è che l’assunzione di integratori X comporta una maggiore perdita di grasso rispetto a non assumerla.

I partecipanti allo studio sono divisi casualmente in due gruppi:

  • Un gruppo prende l’integrazione X.
  • Un gruppo prende un placebo.

Alla fine dello studio, il gruppo che ha assunto l’integratore X, in media, ha perso più grasso. Quindi sembrerebbe che l’ipotesi dei ricercatori sia valida.

Ma la domanda è : alcune persone con l’integratore X hanno perso meno peso di quelle che hanno assunto il placebo. Quindi l’integrazione di X aiuta con la perdita di grasso o no?

È qui che entrano le statistiche e i valori di p. Se guardi tutti i partecipanti e quanto grasso hanno perso, puoi capire se è probabile a causa dell’integrazione o solo della casualità “dell’universo”.

La soglia più comune è un valore p inferiore a 0,05 (5 percento), che è considerato statisticamente significativo. I numeri oltre questa soglia non lo sono.

Questa soglia è arbitraria e alcuni tipi di analisi hanno una soglia molto più bassa, come gli studi di associazione su tutto il genoma che richiedono un valore p inferiore a 0,00000001 per essere statisticamente significativi.

Quindi, se i ricercatori che studiano l’integratore X scoprono che il loro valore p è 0.04, ciò significa:

1) C’è una possibilità molto piccola (4%) che l’integrazione di X non ha alcun effetto sulla perdita di grasso, e 2) c’è una probabilità del 96% di ottenere gli stessi risultati (o maggiori) se hanno replicato lo studio.

Un paio di cose importanti da notare sui valori di p:

  • Più piccolo è il valore p più NON significa che è più grande l’impatto del supplemento X. Significa solo che l’effetto è coerente e probabilmente ‘reale’.
  • Il valore p guarda solo quanto , i risultati probabilmente sono dovuti al caso.

Perché lo spieghiamo in modo così dettagliato?

Perché se vedi uno studio che cita un valore p superiore a 0,05, i risultati non sono statisticamente significativi.

Ciò significa che 1) il trattamento non ha avuto effetto, o 2) se lo studio è stato ripetuto, i risultati sarebbero stati diversi.

Quindi, nel caso del supplemento X, se il valore p fosse superiore a 0,05, non si poteva dire che l’integrazione X aiuta con la perdita di grasso…

anche se puoi vedere che, in media, il gruppo che prende l’integratore X perde 10 chili di grasso. (Puoi saperne di più qui .)

Il takeaway: fai le domande giuste.

Ogni sezione di uno studio può dirti qualcosa di importante su quanto siano validi i risultati e su quanto dovresti seriamente prendere i risultati.

Se leggi uno studio che conclude che il tè verde accelera il tuo metabolismo, e:

-i ricercatori non hanno mai studiato il tè verde o il metabolismo prima;
-i ricercatori sono nel consiglio di un produttore di tè verde;
-l’introduzione non cita recenti meta-analisi e / o recensioni sull’argomento che vanno contro i risultati dello studio;
-e lo studio è stato eseguito sui topi …
… quindi dovresti fare ulteriori ricerche prima di dire che bere tè verde farà aumentare il metabolismo e accelerare la perdita di grasso.

Questo non vuol dire che il tè verde non può essere utile per qualcuno che cerca di perdere peso. Dopo tutto, è una bevanda generalmente salutare che non ha calorie. È solo questione di mantenere i benefici dimostrati dalla ricerca in prospettiva.

Considera la Tua prospettiva.

Quindi hai letto lo studio e hai una solida idea di quanto sia davvero convincente.

Ma attenzione generalmente :

Tendiamo a cercare informazioni con le quali siamo d’accordo.

Sì, siamo più propensi a fare clic su (oa cercare) uno studio che pensiamo che si allineerà con ciò che già crediamo.

Questo è noto come bias di conferma .

Ma un solo studio a parte non prova nulla.

(Raramente, a proposito, uno studio dimostrerà qualcosa, piuttosto si aggiungerà a una pila di probabilità su qualcosa, come una relazione tra Fattore X e Risultato Y.)

Guarda la nuova ricerca come un piccolo pezzo di un puzzle molto grande, non come un vangelo o la verità assoluta

Ecco perché enfatizziamo posizioni di posizione, meta-analisi e revisioni sistematiche. In una certa misura, questi fanno il lavoro di fornire un contesto per te.

Se leggi uno studio individuale, dovrai farlo da solo.

Per ogni articolo scientifico che hai letto, considera come si allinea con il resto della ricerca su un determinato argomento.

Clicca qui per vedere il video

La scienza sicuramente non è perfetta, ma è la migliore che abbiamo.

È fantastico essere ispirati dalla scienza a sperimentare con la nostra alimentazione, la tua forma fisica e le tue procedure generali di benessere o raccomandare modifiche basate sulla scienza

Ma prima di apportare grandi cambiamenti, sii sicuro che è perché ha senso per te (o per il tuo cliente) personalmente, non solo perché è la prossima grande cosa da fare ed è legge!

Prendi nota di come i cambiamenti che apporti influenzano il tuo corpo e la tua mente, e quando qualcosa non funziona per te (o per il tuo cliente), segui con il tuo istinto .

La scienza è uno strumento inestimabile nel coaching della nutrizione, ma stiamo ancora imparando e sviluppando la conoscenza mentre procediamo. E a volte anche persone davvero intelligenti sbagliano.

E se ti consideri un coach basato sull’evidenza (o una persona che vuole usare metodi basati sull’evidenza), ricorda che anche le esperienze e le preferenze personali contano…molto…ma molto

La M apPa del Cibo

è programma di educazione nutrizionale. Ti dà le conoscenze, i sistemi e gli strumenti per capire veramente come il cibo influenza la salute e la forma fisica . Inoltre, la capacità di trasformare queste conoscenze in pratica nella VITA REALE.

Questo ed altro ancora lo scoprirai nel gruppo Facebook dove vedrai:

Ricette, Strategie,Diete, Consigli di esperti e sarai seguita costantemente per avere i risultati che vuoi

Clicca qui per entrare nel gruppo

ad_nutrirsipeif

Vedi tutti gli articoli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *