fbpx

Nella pagina troverai novità e tutti i video

Clicca Mi piace sulla pagina Facebook

Hai saltato la tua corsa o il tuo allenamento? Mangiato troppo..di nuoto?  Ecco come fare qualsiasi cosa, anche le cose difficili.

Prendo l’auto. Accendo il motore esco dal parcheggio ..

BAM!

Cosa è successo?

Molto probabilmente, hai perso un passaggio nella sequenza: non hai controllato i tuoi specchi e i punti ciechi prima di uscire

Non hai fatto la cosa prima della cosa

Le cose prima delle cose

Pensa a tutte le cose che hai provato a fare, ma non sei stato in grado di fare.

Includiamo perdere peso o rimettersi in forma.

Molti provano con le migliori intenzioni, e poi qualcosa accade inevitabilmente.

“Ci ritroviamo” bloccati. frustrati. Mangiare troppo di qualcosa che abbiamo giurato non l’avremo fatto. Saltare un allenamento?..stessa promessa.

Proviamo a vedere quello che è successo

Come per l’auto molto probabilmente, abbiamo perso un passaggio nella sequenza.

Non hanno fatto la cosa prima della cosa .

Ci sono più passaggi di quanto ci aspettiamo

Torniamo alla guida.

Pensa alla prima volta che sei salito su una macchina e hai provato a guidare

Tante cose da ricordare!

Regola il sedile, regola gli specchietti, indossa le cinture di sicurezza, le mani alle 10 e alle 2, trova l’indicatore di direzione e le leve del tergicristallo, scopri come accendere i fari … e non pensiamo nemmeno al cruise control, alla frizione e alla leva del cambio!

Ora, se guidi ” con la patente”, non pensi a tutta quella roba.

Tu solo … guidi.

In effetti, guidare potrebbe essere così semplice che lo si fa mentre si conversa, si ascolta la radio, o inviare messaggi ( è vietato e diventiamo anche giocolieri)

Arrivi da qualche parte e sei piuttosto sorpreso, perché ci siamo arrivati ed eravamo con la testa in un altra parte del mondo.

Raramente guidiamo completamente consapevolmente.

Eppure – pensa a tutti i passaggi coinvolti.

Potresti spiegarli tutti insieme a un computer o a un alieno? Probabilmente dovresti fare circa 25 passi prima di uscire dal parcheggio.

Ci sono quasi sempre più passaggi di quanto ti aspetti.

L’ordine delle cose conta molto

Non solo ci sono più passaggi di quanto ci si aspetti – ma i passaggi di solito devono andare anche in un ordine particolare.

Ad esempio, non puoi iniziare a guidare prima di accendere la macchina o di metterla in marcia.

Lo stesso vale per stare bene, migliorare la dieta o rimettersi in forma. È letteralmente vero che non puoi correre prima di poter camminare.

D’altro canto:

  • Se riesci a cucinare … puoi prendere un modello di pasto, essere creativo e preparare pasti deliziosi e nutrienti che ti aiutino a rimanere in buona salute.
  • Se riesci a mangiare lentamente … puoi digerire il cibo in modo appropriato, sentirti veramente soddisfatto ed evitare di mangiare troppo.
  • Se riesci a fare uno squat adatto in sicurezza … allora puoi aggiungere un po ‘di peso alla barra senza farti male e allenarti ogni allenamento.

Se riesci a fare le cose nel giusto ordine, senza saltare alcun passaggio, puoi avere successo.

Tutto quello che devi fare è capire l’ordine delle cose, poi farle .

Non siamo così abili come pensiamo

a volte…pensiamo di essere migliori più di quanto non lo siamo in realtà.

Ad esempio, la maggior parte delle persone pensa di essere piloti “migliori della media”.

In uno studio  , il 93% ha classificato le proprie abilità di guida sopra la media – cioè superiore dei piloti.

Il sette per cento che spacca i parafanghi li rompono quelli della Dakar Rally e il circuito di Formula Uno?

Logicamente, non possiamo essere tutti “migliori”.

Questa è conosciuta come superiorità illusoria , l’errata convinzione che siamo migliori della maggior parte della gente – a qualsiasi cosa: guidare, raccontare barzellette, avere opinioni politiche intelligenti, essere un amico …

Non sappiamo quando o come abbiamo torto

Ecco

  1. La maggior parte di noi non ha le capacità per giudicare con precisione il proprio livello di abilità.
  2. Ma proprio perché non abbiamo quelle capacità, assumiamo – anzi, siamo assolutamente certi – che stiamo giudicando correttamente.

Non sappiamo che abbiamo torto perché non abbiamo abbastanza esperienza per sapere che abbiamo torto.

Certo, quindi è impossibile sapere esattamente come ci si sbaglia.

Anche se siamo consapevoli di voler risolvere da noi stessi, spesso non possiamo, perché non avremmo idea da dove cominciare.

Pensiamo al “operaio del fine settimana” che decide che sistemare l’impianto idraulico è “facile” e finisce con un sanitario che esplode. Quel lavoro di riparazione sembra sicuro … alla persona che non è un idraulico esperto.

Quindi abbiamo torto su noi stessi e non lo sappiamo Il che ci fa fare ancora più sbagliate!

Ma che ci crediamo o no, questa è una buona notizia.

Ecco perché:

  • Se stai lottando per fare qualcosa, potresti non essere molto bravo in questo. E piuttosto che darsi colpe di essere stupidi, pigri o cattivi o “insuccessi” o “immotivati” …pensare che
  • Se non sei molto bravo in qualcosa, probabilmente c’è un modo per migliorare. Tutte le abilità possono essere apprese. E…
  • Generalmente, le abilità che devono essere apprese probabilmente hanno un’intera comunità di insegnanti che possono aiutarti ad apprenderli. 
  • Sono quelli che possono guidarti e valutarti accuratamente.

In altre parole, puoi quasi certamente fare questa cosa che vuoi fare bene 

Tutto ciò di cui hai bisogno è coaching e pratica.

L’informazione non è abilità.

Saper Cosa fare non è come saper COME FARE

“Sì, ma so cosa mangiare!” O “Sì, ma ho studiato per anni!”

Quindi, potresti avere alcune informazioni . Potresti anche avere un po ‘di esperienza .

Ma questo è diverso dall’avere le competenze .

Ad esempio, puoi guardare le corse automobilistiche in TV tutto il giorno. Guardare tutorial o persino sapere come riparare le auto da solo. Potresti essere in grado di recitare la maggior parte delle leggi sulla circolazione nella tua città.

Ciò non significa che tu sappia guidare o guidare bene.

Se non sei stato addestrato come pilota; se non hai praticato, perfezionato e rivalutato continuamente le tue abilità di guida sotto la guida di un allenatore esperto, non sei quasi certamente un grande pilota .

Lo stesso con il mangiare bene e l’esercizio.

Puoi leggere blog ,tutorial di fitness e nutrizione. Puoi seguire sport o guardare spettacoli di cucina. Puoi uscire nei negozi di alimentari biologici o nei mercati degli agricoltori. Potresti possedere uno spremiagrumi o un tapis roulant.

Ma sapere cosa comprare e sapere come cucinarlo non è la stessa cosa che avere le competenze necessarie per fare tutto, settimana dopo settimana e mese dopo mese, nel contesto della tua frenetica vita moderna.

Per cui SAPER FARE LE COSE QUANDO LE COSE NON VANNO COME DOVREBBE è un ABILITA’ e COMPETENZA che si impara.

Ma io “non posso fare le cose”..

E invece, possiamo davvero.

Puoi sistemare qualsiasi cosa ti infastidisca – le tue abitudini alimentari, essere fuori forma, un fastidioso infortunio sportivo, quei maledetti pantaloni che non si chiudono …

L’unica ragione per cui non sei stato in grado di fare finora e “continuare a farlo” è che:

  • Probabilmente hai perso almeno un passaggio , provando a fare LA COSA 2 prima della COSA 1 (o COSA 17 prima COSA 1). E / o …
  • Potresti non avere ancora le capacità per fare le cose che vengono prima della cosa che vuoi fare. Potresti aver bisogno di esercitarti sempre meglio nel fare il Cosa 1. Potrebbe essere necessario ottenere un po ‘di coaching o istruzioni.

Quindi è solo una questione di acquisizione di processi e competenze – non un fallimento personale .

Un paio di suggerimenti:

Ingegnere al contrario

Per mappare come fare una cosa che vuoi realizzare, prima pensa al risultato che vuoi, quindi lavora all’indietro.

Vedi se riesci a immaginare tutti i passaggi – ogni piccolo, piccolo passo individuale – che dovresti prendere per creare quel risultato.

Disegna te stesso una mappa per ogni cosa, oppure prova a riempire gli spazi vuoti più volte:

“Per ____, devo ____.”

Per esempio:

Risultato che voglio: andare in palestra tre giorni a settimana.

  • Per andare in palestra tre giorni alla settimana, devo attenermi a una routine regolare.
  • Per mantenere una routine regolare, devo costruire quella routine e inserirla nel mio calendario.
  • Per costruire quella routine e inserirla nel mio calendario, devo capire quanto tempo ho bisogno per ogni viaggio in palestra.
  • Per capire quanto tempo avrò bisogno, devo aggiungere quanto mi ci vuole per preparare i vestiti della palestra, andare in palestra, allenarmi e tornare a casa.
  • Per mettere la palestra sul mio calendario, devo trovare tre momenti a settimana che offrono la quantità di tempo che ho appena calcolato.

E così via.

Noterai che ci sono un sacco di cose che devono accadere – cose che probabilmente non avresti mai pensato all’inizio.

Mantienilo semplice; non essere sopraffatto o provare a fare tutto in una volta.

Tutto ciò che devi fare è affrontare UNA piccola cosa alla volta . Questo idealmente il primo passo più importante

Durante questo periodo iniziale di costruzione delle abilità, potresti anche non arrivare in palestra . Non importa; stai lavorando alla cosa per imparare

La prossima settimana, sarai in grado di fare la prossima cosa.

Prendi un buon Coach

Il modo più rapido per valutare con precisione le tue abilità e le tue prestazioni – e per fare le cose meglio – è ottenere aiuto da un coach esperto.

Ricorda quanto è importante controllare i tuoi specchietti e punti ciechi? Sì, gli allenatori aiutano in questo. Nessuno di noi è nato esperto in qualcosa.

I coach sono un po ‘come il pannello strumenti e la visibilità. Forniscono informazioni utili per guidarti nella giusta direzione e fornire feedback continui su come stai andando.

Proprio come un tachimetro o un indicatore del livello del carburante, non ti giudicano; ti aiutano a prendere decisioni informate su cosa fare dopo.

Cosa fare dopo

Se ti piacerebbe migliorare in una cosa, non provare ad affrontare tutte le cose all’interno di quella cosa in una sola volta.

Inizia in piccolo. Ecco come.

Accetta i feedback. Avere “la mente del principiante”. Sii aperto all’idea che le tue percezioni possano essere inaccurate.

Essere “imperfetto”. È completamente OK sbagliare le cose. Se vuoi migliorare, puoi farlo. Richiede solo apprendimento, guida e pratica. No TEORIE

Riesaminare e pianificare TUTTI i passaggi coinvolti in ciò che si sta tentando di fare. Quindi suddividi questi passaggi … perché probabilmente ne hai perso diversi di cui non eri nemmeno a conoscenza.

Continua a lavorare all’indietro e cerca i collegamenti nella catena. Ogni volta che rimani bloccato, fai una “analisi di reverse engineering”. Cosa doveva accadere prima della cosa che stavi cercando di fare?

Lavora su UNA cosa alla volta. Non provare a fare tutte le cose. Basta fare UNA cosa-prima-cosa alla volta.

Misura e valuta. Potresti pensare di poter o meno fare una cosa … ma come fai a saperlo ? Scopri come misurare oggettivamente ciò che stai facendo: usa timer, misurando nastri, foto o altri modi per tracciare e documentare fatti e dati.

Ricevi feedback, istruzioni e coaching. Guardati intorno. Chi può aiutarti a migliorare le cose? 

Fai il primo passo. 

Per la maggior parte delle persone, iniziare è la cosa più difficile. Capire prima cosa fare. Superare l’inerzia. Fare quel primo passo verso una cosa nuova

Questo ed altro ancora lo scoprirai nel gruppo Facebook dove vedrai:

Ricette, Strategie,Diete, Consigli di esperti e sarai seguita costantemente per avere i risultati che vuoi

Clicca qui per vedere il gruppo

ad_nutrirsipeif

Vedi tutti gli articoli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *