fbpx

IN CHE SENSO?

Questo ed altro ancora lo scoprirai nel gruppo Facebook dove vedrai: Ricette, Strategie,Diete, Consigli di esperti e sarai seguita costantemente per avere i risultati che vuoi

https://www.facebook.com/groups/1572901109634206/?ref=bookmarks

La maggior parte delle persone che si allenano e provano a mangiare bene sperano di arrivare rapidamente in attività avanzate e strategie nutrizionali. Ma queste di solito si ritorcono contro. 

Ecco perché succede. 

Per dieci anni ho pensato di sapere come surfare.

L’unico problema era … non sapevo davvero cosa stavo facendo .

E i consigli-cose come “Quando senti l’onda, alzati e basta!” E “Cerca di bilanciare meglio!” – non sembravano mai aiutare molto.

I miei progressi nel corso degli anni non sono stati grandiosi. Non ero nemmeno sicuro di come distinguere le mie cattive abitudini da quelle buone.

Mi ero fatto strada nel surfare onde più grandi, e cadendo un po ‘meno spesso, ma sentivo che stavo migliorando nel fare qualcosa di male.

E poi sono andato alla scuola di surf.

In una settimana di lezioni dirette e mirate alla scuola di surf, ho trasformato la mia abilità nel surf.

Dopo dieci anni di confusione, le mie capacità di navigazione si sono trasformate in pochi giorni.

Ma non è tutto. Ho anche imparato alcune lezioni potenti che possono essere applicate a quasi tutto, in particolare salute e fitness.

Le mie due lezioni più grandi:

  1. “Fallo e basta” non è abbastanza.
  2. Per migliorare in qualcosa, hai bisogno di un sistema. Più specificamente, hai bisogno di qualcosa chiamata pratica deliberata .

Queste lezioni possono aiutare chiunque stia cercando di migliorare le proprie abitudini di fitness, salute o nutrizione.

E possono aiutare chiunque stia cercando di migliorare

Tuffiamoci dentro

Come “imparare” l’esercizio e la nutrizione.

Cercare di entrare in una forma migliore, o mangiare più sano, è come imparare a navigare.

Ci sono ondate di informazioni contrastanti che ti colpiscono da tutti i lati. Altri che sembrano avere “il segreto” che tu non hai. 

Non sei mai sicuro su cosa dovresti concentrarti o se stai sbagliando.

E, cosa più importante: senza una guida esperta e un buon sistema, sprecherai un sacco di tempo e costruirai cattive abitudini.

Un principiante che cade da una tavola da surf non sa necessariamente perché è successo. O cosa fare diversamente la prossima volta.

Qualcuno che cerca di perdere peso o “mangiare sano” senza un piano, un feedback o una guida chiari può sentirsi come se “Tanto non funziona”, ancora e ancora e ancora

In tutti questi scenari, solo praticare “di più” può effettivamente fare più male che bene o non ci porta da nessuna parte e MENO Ancora dove vogliamo

Ma la pratica deliberata, in palestra, in cucina o nella vita in generale, può migliorare notevolmente i tuoi progressi, più velocemente .

Che cos’è la pratica deliberata? Tra un momento lo saprai. Ma prima, capiamo il contesto intorno a quando e dove potresti averne bisogno.

Le tre fasi dello sviluppo delle abilità.

Imparare a fare qualsiasi cosa – che si tratti di mangiare meglio, andare in moto o fare backflip – è solo una questione di sviluppare le giuste abilità .

E l’apprendimento di un’abilità avviene lungo un continuum, definito da tre fasi.

Fase 1: lenta e consapevole

Ripensa a quando hai imparato a scrivere

All’inizio, lettera per lettera. L’apprendimento è stato lento, consapevole e ha assorbito quasi tutta la tua attenzione. Hai fatto grandi errori, e spesso. Potevi concentrarti solo su una cosa alla volta, come trovare quel maledetto punto e virgola.

Fase 2: avere un’idea di ciò che stiamo imparando

Dopo un po ‘, potresti iniziare a estrarre intere parole e frasi contemporaneamente, invece di pensare lettera per lettera. Siamo più veloce e più preciso. I tuoi errori erano sempre meno numerosi.

Non devi pensare così tanto. Invece, hai iniziato ad avere un “sentire” per le cose. Quando hai scritto la lettera sbagliata, potresti sentirlo spesso prima di vederla

Fase 3: istinto intuitivo

Se continui a lavorare sulla tua digitazione, alla fine non dovi lavorarci sopra, o anche solo pensarci. LO FAI .

Le lettere fluivano dalle tue dita senza intoppi e non dovevi neppure guardare dov’erano. Potresti digitare mentre ascolti la musica, o forse anche avere una conversazione.

Ora sei nel posto di “abbastanza buono”.

Quando “abbastanza buono” … non lo è.

Ora immaginiamo che non sia necessario essere un maestro di battitura. Devi solo essere abbastanza bravo.

Sei felice lì, a “abbastanza decente”. Le cose sono relativamente facili.

Ecco la cosa importante da sapere: migliorarsi da quel momento in poi prenderà lavoro attivo.

Non sarai un dattilografo eccezionale

Sarai solo … OK.

Il termine di ricerca per “abbastanza buono” è la teoria della parità o della tolleranza. È il livello di prestazioni che molte persone si accontentano di incontrare, ma non di superare.

Ed è quasi sempre inferiore a quello che siamo in grado di fare.

Ora, non c’è niente di male in “abbastanza buono”. A meno che tu non lo voglia, in realtà, TU vuoi migliorare.

È qui che entra in gioco una pratica deliberata.

Pratica deliberata

Se fai un’attività più e più volte, riuscirai a farcela, fino a un certo punto.

Passato quel punto, aggiungere semplicemente più pratica non aiuterà. (Considera quante persone sono pessimi conducenti, anche se guidano da decenni.)

Per migliorare, la tua pratica deve essere deliberata . Deve avere un obiettivo e un feedback continuo.

In palestra, è la differenza tra buttare giù i ripetizioni e andare avanti, e prestare attenzione a qualcosa come il posizionamento della colonna vertebrale durante uno squat.

Come Coach, è la differenza tra dire a qualcuno di “fare meno o più ” o “fallo e basta” e dare loro un’azione specifica e strategica per concentrarsi sulla prossima cosa da fare

Migliorare significa peggiorare … brevemente

C’è una presa di pratica deliberata, però:

Devi permetterti di ” sbagliare” per un po ‘.

Perché per imparare il passato “abbastanza bene”, devi tornare indietro ai livelli in cui le cose diventano più consapevoli di nuovo. In altre parole, il livello in cui non sei più abbastanza bravo

“Sono già abbastanza bravo ,dammi qualcosa di avanzato .”

Nessuno vuole sentirsi abbastanza bravo ..Ma – a quanto pare paradossalmente – è lì che dobbiamo andare per laurearsi veramente a strategie di esercizio e nutrizione veramente avanzate.

Sviluppare “l’istinto”

La parte “deliberata” è essenziale.

Se non prestiamo attenzione a quello che stiamo facendo, non sappiamo davvero perché lo stiamo facendo, o non sappiamo quanto bene lo abbiamo fatto, non miglioriamo… è solo casuale.

Viceversa, quando proviamo volutamente qualcosa , osserviamo come ha funzionato, adattato con consapevolezza, e riprova,impariamo. Impariamo più velocemente e meglio .

Con questo ciclo di feedback consapevole e guidato dagli obiettivi, otteniamo un “sentimento per le cose” più profondo e intuitivo piuttosto che pensarci.

Siamo in grado di vedere in modo diverso, come un falegname che nota che uno stipite è storto senza doverlo misurare. Prendiamo decisioni più intelligenti con meno informazioni e ignoriamo le distrazioni.

A sua volta, questo processo di sviluppo consapevole di “sentire per le cose” aiuta i nostri cervelli a migliorare l’apprendimento delle nuove cose.

Pertanto, l’istinto e la capacità degli esperti di rispondere con velocità e accuratezza apparentemente sovrumane non sono magici.

È semplicemente il risultato di una pratica deliberata.

I blocchi Lego per lo sviluppo delle abilità

Quindi, come facciamo a mettere in pratica deliberatamente la pratica?

Pensa a questo come a una serie di “blocchi Lego”.

L’apprendimento è sequenziale. Costruiamo comprensione e intuizione, blocco per blocco, impilando un “blocco Lego” di apprendimento su un altro, facendo clic su di essi per creare connessioni.

In termini di movimenti, costruiamo movimenti più complessi insieme.

Con la pratica, quelle cose diventano istintive e accadono più automaticamente.

Come vaccinarci dallo stress ( video)

Ecco un’altra ragione per cui hai bisogno di una pratica deliberata: lo stress.

Hai mai provato a svolgere un compito familiare quando eri di corsa e fuori di testa? Probabilmente lo abbiamo fatto terribilmente.

Imparare un’abilità può essere abbastanza difficile. Essere in grado di richiamarla in condizioni stressanti e reali (ad esempio, quando si viene buttati giù da una tavola da surf, o quando la comoda routine giornaliera di esercizio e abitudini alimentari vengono interrotte) aggiunge un nuovo livello di difficoltà.

In generale, lo stress tende a peggiorare le cose … a meno che non rendiamo le situazioni stressanti parte della nostra pratica deliberata.

Possiamo farlo con ciò che viene chiamato Stress Inoculation Training , o SIT.

Puoi pensare a SIT come una “vaccinazione antistress”: un po ‘di stress, rilasciato gradualmente e solo nei livelli che puoi gestire, alla fine ti consente di affrontare situazioni sempre più difficili.

Ad esempio, potresti imparare le tue prime abilità in un ambiente a stress zero, come stare seduti sulla spiaggia con la tavola da surf. 

Poi, aggiungi un po ‘di stress: vai in acqua. Potrebbe essere un mare calmo e profondo fino alla vita. O potrebbe essere una piscina. Solo un po ‘di stress, per cominciare.

Quindi, aggiungi un po ‘più di stress. Forse entri in acque profonde in onde più grandi e più veloci.

Più e più, aggiungi un po ‘più di stress e un po’ di più.

Per far funzionare SIT, eserciti le tue abilità deliberatamente, ad un livello leggermente sfidante, sei concentrato sul compito da svolgere, ma che sei quasi sempre in grado di eseguire.

Vuoi che la tua mente e il tuo corpo imparino che un piccolo stress va bene. Tutto quello che fai è cambiare la definizione di cosa sia “un po ‘di stress”.

Questa è la chiave: una vaccinazione non è buona se in realtà ti fa ammalare . SIT è efficace solo quando lo studente padroneggia le sue abilità in un ambiente non stressato. Ogni sessione di pratica dovrebbe concludersi con un successo relativo.

Traduzione: non dare a te stesso (o ai tuoi clienti) molto più di quanto tu possa gestire contemporaneamente. Valuta realisticamente il tuo posizionamento attuale. Decidi quale sarà il prossimo livello di sfida appropriata (stress), quindi vai da lì.

Resisti alla tentazione di “salire di livello”.

Quindi, diciamo che diventiamo “abbastanza bravi” alle base. Questo libera il nostro cervello per provare nuove cose.

Ma può effettivamente essere un problema.

Ricorda, però,se non eserciterai mai deliberatamente quell’abilità di base , se non ci riesci davvero, davvero bene, non diventerai mai veramente molto bravo in qualsiasi altra cosa.

Allo stesso modo, le persone che resistono all’apprendimento delle basi perché “le nozioni di base sono noiose” spesso scoprono che “cadono dal carro” quando cambiano di routine, o lo stress normale della vita.

Il loro cruciale “blocco Lego” di nutrizione, esercizio e abilità di auto-organizzazione viene eliminato facilmente anche con piccole sfide.

Chiediti: quanto sono solide le tue basi?

La tua abilità “abbastanza buona” può essere migliore?

Continui con le tue abitudini alimentari consolidate ma lavora sulla tua coerenza.

O imparare a incorporare le pratiche di gestione del riposo e dello stress nel mix, piuttosto che caricare più allenamenti.

Cosa fare dopo

Chiarisci il tuo scopo.

Il modo migliore per cambiare un sistema è modificare il suo scopo. Ti stai esercitando per punirti per il gelato di ieri? Oppure ti stai esercitando per migliorare qualcosa come le prestazioni fisiche o la composizione corporea? Gli allenamenti orientati alla punizione sono fatti per punire. Allenamenti focalizzati sul miglioramento aiutano a fare qualcosa di meglio.

Identifica la grande abilità che stai cercando.

Ora che sai perché stai facendo questa cosa, che cos’è? 

Quali sono tutti i piccoli componenti che compongono questa grande abilità? Guarda più profondamente che puoi Il movimento durante l’esercizio può iniziare con il modo in cui ti trovi, cammina e respira (e quelle cose sono composte da altri pezzi). Una sana alimentazione può iniziare con il rapporto con il cibo o qualcosa di simile a mangiare lentamente e in modo consapevole.

Sviluppa un sistema.

Non è possibile imparare tutti questi componenti contemporaneamente o anche in un ordine casuale. Hai bisogno di una struttura, una progressione e una fonte di feedback.

Esercitati, deliberatamente, nella tua zona di sfida ottimale.

Per sviluppare un’abilità, devi focalizzare la tua attenzione su di essa e praticarla deliberatamente, a un livello di sfida che è al limite delle tue capacità, ma ti permette di avere generalmente successo mentre fai e apprendi da piccoli errori.

In primo luogo, maestria. Quindi, stress.

Ricorda l’inoculazione da stress. Padroneggia l’abilità prima in un ambiente non stressato, a bassa complessità, e poi praticala con il calore alzato. Aggiungi solo lo stress e la complessità che puoi mentre costruisci il successo.

Considera un Coach.

Rompere una competenza in componenti, inserirli in un sistema, valutare le prestazioni di ciascun pezzo all’interno di quel sistema e fornire feedback e guida continui è una grande impresa. È particolarmente difficile da fare da solo. Questo è il motivo per cui anche i grandi allenatori Vogliono altre persone per istruirli.

Vuoi aiuto per migliorare le tue abilità?

Questo ed altro ancora lo scoprirai nel gruppo Facebook dove vedrai:

Ricette, Strategie,Diete, Consigli di esperti e sarai seguita costantemente per avere i risultati che vuoi

Clicca QUI per vedere il gruppo

https://www.facebook.com/groups/1572901109634206/?ref=bookmarks

ad_nutrirsipeif

Vedi tutti gli articoli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *