Allenerai il tuo ambiente e le tue abitudini ti seguiranno.

Se chiediamo a 50 sconosciuti al supermercato di riempire il loro carrello con solo alimenti nutrienti e salutari, è probabile che lo facciano. In altre parole, la maggior parte delle persone generalmente sa cosa è “sano” o buono per loro.

Se è vero, perché così tante persone si ammalano di malattie croniche prevenibili? Perché sono sedentari e portano in giro grasso corporeo in più? Perché le persone non mettono tutti quei cibi nutrienti e che promuovono la salute nei loro carrelli della spesa – o, ancora più importanti, per il loro corpo?

Perché le persone mangiano così male?

Ovviamente, solo conoscere le cose non è abbastanza per fare davvero le cose.

Essere in grado di memorizzare grammi di carboidrati, o tabelle di calorie o i nomi di superfood esotici spesso non cambia quello che mangiamo quando è il momento di una colazione frettolosa o di una cena casalinga tardiva.

Quelle decisioni alimentari hanno più a che fare con ciò che c’è (e chi c’è) intorno a noi – il nostro ambiente.

Clicca QUI per vedere il video

Perché l’ambiente è così importante?

In altre parole, assumiamo che facciamo scelte razionali, consapevoli e informate basandoci sul pesare tutte le opzioni disponibili. Assumiamo che prendiamo le nostre decisioni  pensando ragionevolmente alle cose …ma

Tuttavia, la ricerca ha dimostrato che la  maggior parte delle nostre decisioni sono automatiche, basate su schemi e scorciatoie del cervello.

Invece di decidere lentamente, passo dopo passo, il nostro cervello elabora rapidamente una manciata di input e scegliamo .Ignoriamo cose che non ci piacciono o che vogliamo vedere, mentre facilmente abbiamo distrazioni

Suona familiare?

Seguiamo schemi, segnali fisici che sono sotto la nostra consapevolezza e ciò che ci circonda. Ciò significa che il nostro ambiente plasma fortemente le nostre decisioni, più di quanto pensiamo.

Per esempio:

  • La maggior parte di noi mangerà tutto ciò che ci viene servito , non importa quanto sia grande la porzione. Se ci viene servita una piccola bustina di popcorn, la mangeremo. Se ci viene servito un secchio di popcorn, lo mangeremo. Presumibilmente se ci venisse servita una Volkswagen piena di popcorn, faremmo del nostro meglio per finirla
  • Spesso mangiamo di più quando siamo in multitasking. Hai mai iniziato a fare spuntini guardando la TV o giocando ai videogiochi, poi ti sei ritrovato a fissare la ciotola vuota, chiedendoti dove fosse finito tutto? La tua attenzione era altrove, quindi la tua macchina mangiatrice è entrata in “pilota automatico”.
  • Se mangiamo costantemente porzioni più grandi, le porzioni più grandi sembreranno “normali” – e continueremo a mangiare troppo. I nostri nonni (bevevano bibite da 250 ml e mangiavano ” panini” da 200 mg negli anni Cinquanta) sarebbero sbalorditi oggi dai Doppi hamburger da 1 kg e da bevande da 1l. . Abbiamo perso la nostra prospettiva su quanto dovremmo davvero mangiare.

Il nostro ambiente: il fondamento dell’abitudine.

La base della piramide – le fondamenta – è ciò che ti circonda.

  • Il tuo ambiente sociale e culturale
  • La tua cucina
  • Le tue abitudini alimentari
  • La tua routine quotidiana.
  • I nostri capricci.

In generale, quando si tratta di preparare un’alimentazione sana, ecco la regola d’oro:

  1. Rendi convenienti i comportamenti sani.
  2. Rendi meno convenienti altri comportamenti.

Qualche esempio:

Le persone spesso cercano di “lavorare sodo” per cambiare le loro abitudini perché cambiare il modo di pensare e di sentire è difficile.

Ma perché dovrebbe essere sempre tutto così difficile, ? Non c’è bisogno di annichilire la forza di volontà. Puoi davvero rendere le modifiche molto più semplici semplicemente cambiando il tuo ambiente.

Sfrutta il pilota automatico del tuo cervello verso il lato positivo:

Cambiando solo ciò che ti circonda in piccoli modi, puoi apportare modifiche senza nemmeno pensarci .

Ecco 9 consigli fantastici – raccolti da alcuni dei più esperti coach della nutrizione del mondo – per cambiare il tuo ambiente.

NON SONO RICHIESTI “Lavoro duro” e “forza di volontà” .

Tenere il gelato, i biscotti e i cioccolatini fuori di casa.

Fai lavorare la “pigrizia” rendendo più difficile e più scomodo da raggiungere gli alimenti ipercalorici, a bassa nutrizione e facili da mangiare.

Se vuoi dei dolci, devi andare a prenderli. Alle 22:00, quando sei rannicchiato sul divano mentre guardiamo il programma televisivo preferito, sarà molto più difficile motivarti ad alzarti e andare al supermercato.

Suggerimento: mantieni un assortimento colorato di frutta secca e fresca in giro per dessert.

Utilizzare un pasto pianificato.

Non prendere nuove decisioni ogni giorno

Invece, prendiamo decisioni in anticipo e prepariamo un modello.

Suggerimento: ogni pochi giorni, disegna i pasti che mangeremo per i prossimi giorni. Controlla la lista ogni giorno per sapere:

  • cosa comprare al negozio di alimentari;
  • cosa preparare in anticipo;
  • quale pasto mangerai a che ora (o quando sei veramente affamato).

Conservare verdure tritate e pronte nel frigorifero. Clicca Qui per il video

Mettili davanti e al centro così li vedi e riesci a raggiungerli facilmente.

Suggerimento: per rendere ancora più facile la tua insalata preferita, preparale in “stile ristorante”. Pulisci e sterilizza una delle tue verdure in frigorifero, versa le verdure tritate e coprile con un tovagliolo di carta umido e un paio di cubi di ghiaccio.

Aiuta la tua cucina a prepararti.

Mantieni la tua cucina pulita, piacevole e senza ingombri, in modo da sentirti rilassato (stress = abbuffate di biscotti). 

Suggerimento : trasforma la porta del frigorifero in una “scheda di visione” con note post-it che ti ricordano i tuoi obiettivi, immagini di ispirazione e magneti dall’aspetto accattivante.

Tieni gli attrezzi per l’allenamento ” di fronte”.

Avere un kettlebell, bande di resistenza, un manubrio o due, un manubrio in casa o in ufficio in modo da essere più tentati di usarli.

Suggerimento: fai “allenamento in successione” ,lascia le attrezzature in vari punti della casa, e ogni volta che ne superi uno, fai alcune ripetizioni. Nel corso della giornata questo si accumula rapidamente senza consumare troppo tempo .

Pianifica allenamenti come se pianificassi le riunioni.

Mettili sul tuo calendario e trattali come ogni altro appuntamento.

Suggerimento: Metti tutto dagli allenamenti, al bucato, alle riunioni di lavoro, al riposo e al recupero sul tuo calendario in modo che pochissime cose siano “inaspettate”. La maggior parte delle nostre routine sono piuttosto prevedibili.

Avere solo mezza macchina (o meno).

Condividere una macchina con il tuo partner o un amico significa che dovrai camminare o andare in bicicletta di più

Suggerimento : invece di guidare sette minuti all’ufficio postale (o chiedere al tuo partner di farlo), impiega 25 minuti per raggiungerlo. Sono 50 minuti a piedi anziché 15 minuti seduti in macchina, ma la commissione ha richiesto 35 minuti dalla tua giornata.

Combina camminare e lavorare.

Muoversi mentre fai un brainstorming o fai una telefonata di lavoro ti aiuta a concentrarti ed evitare l’indolenzimento di ” sto seduto tutto il giorno”

Suggerimento pro: prendi un tapis roulant o qualsiasi cosa ci faccia muovere le gambe,cosi puoi scrivere, modificare, e-mail … tutto mentre cammini.

Lavora per 50 minuti, poi esci dalla scrivania per 5/ 10 (potremmo suggerire una passeggiata, alcuni tratti o alcuni squat?). “Pedala” la tua giornata lavorativa. 

Suggerimento: mettiamo una sveglia promemoria ogni 50 min ..

Trasforma familiari e amici in allenatori.

Per creare un ambiente di supporto, sii esplicito con i tuoi cari che stai cercando di mangiare meglio e mettiti in forma – e perché. Ciò elimina loro la pressione nel fare ciò che stai facendo e la maggior parte delle persone (specialmente i bambini) ti possono “aiutare” in qualche modo. (I bambini amano lamentarsi, quindi assumerli come sveglia e promemoria dell’allenamento ;))

Suggerimento per professionisti: coinvolgi la tua famiglia in attività relative agli obiettivi, come la pianificazione dei menu, la preparazione dei pasti e il conteggio delle ripetizioni. Questo riduce la resistenza il che significa che non ti sentirai “l’altro”.

Questo ed altro ancora lo scoprirai nel gruppo Facebook dove vedrai:

Ricette, Strategie,Diete, Consigli di esperti e sarai seguita costantemente per avere i risultati che vuoi  Clicca qui per vedere il gruppo

Clicca QUI per vehttps://www.facebook.com/groups/1572901109634206/?ref=bookmarksdere il gruppo

Nutrirsi per Essere in Forma

Vedi tutti gli articoli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *