Questo ed altro ancora lo scoprirai nel gruppo Facebook dove vedrai:

Ricette, Strategie,Diete, Consigli di esperti e sarai seguita costantemente per avere i risultati che vuoi Clicca qui per vedere

Cosa rende un allenatore di fitness e nutrizione di successo? Non è solo quello che sai … è quello che fai (ogni giorno). Ecco alcune delle pratiche utilizzate dagli allenatori d’élite per ottenere risultati.

Cos’è che rende i Coach d’élite così speciali?

È il loro allenamento? Il loro duro lavoro e impegno? La loro passione? O sanno qualcosa che molti altri non fanno?

La risposta a tutte queste domande è … sì.

I Coach d’élite sanno qualcosa che la maggior parte non fa. Ma non è solo conoscenza. È un insieme di pratiche su cui lavorano quotidianamente.

E questo insieme di pratiche li aiuta a migliorare le relazioni con i loro clienti, a promuovere il cambiamento ea migliorare il loro mestiere.

Ecco le abitudini attive che distinguono I Coach d’élite dagli altri.

1. I Coach d’élite praticano l’arte della “connessione umana”.

I migliori allenatori non sono solo più bravi a personalizzare i programmi di allenamento e nutrizione. Stanno meglio con le persone.

I Coach d’élite non limitano le conversazioni a “ecco cosa devi fare”; parlano ai clienti in un modo che alimenta una vera connessione umana.

Per praticare questo approccio:

Fai domande che aiutano i clienti ad aprirsi ed esplorare, immaginare o costruire sui successi del passato. Per esempio:

  • Se le cose andassero meglio con il tuo mangiare / esercizio, cosa sarebbe diverso nella tua vita? Cosa faresti di più? Meno di? Essere fiero di?
  • Immagina di avere il corpo e la salute che desideri. Cosa ti è servito per ottenerlo? Che cosa hai dovuto rinunciare?

E una volta che chiedi, ascolta davvero le loro risposte. Lascia che che vadano in profondità Impara da loro. 

2. I Coach Elite chiedono “perché”. (Ancora e ancora e ancora.)

I nuovi clienti quando provano quanto sia difficile cambiare le loro abitudini alimentari, fare i 10 squat in più, correre un altro km e riorganizzare le loro vite per tutto questo …improvvisamente non lo vogliono così tanto, dopo tutto.

I Coach d’élite hanno un modo di ispirare i loro clienti  Sanno come sbloccare la motivazione più profonda dei loro clienti, il senso dello scopo e il fuoco interiore.

Come fanno questo? Per prima cosa, sanno come chiedere ai loro clienti perché.

Per praticare questo approccio:

Usa la tecnica “5 perchè “. Ecco come funziona:

Quando stabilisci degli obiettivi con i tuoi clienti, chiedi loro perché.

D: “Perché vuoi realizzare questo?” 
A: “Perché voglio perdere peso”.

Quindi, qualunque sia la loro risposta, chiedi perché di nuovo.

D: “E perché vuoi perdere peso in primo luogo?” 
A: “Perché ero più magro e sono imbarazzato dal peso che ho avuto”.

Continua a chiedere perché per un totale di cinque volte. È sorprendentemente stimolante e incredibilmente efficace nell’ottenere le motivazioni principali delle persone.

3. I Coach d’Elite aiutano la “competizione”.

Vuoi sapere un segreto? Per un allenatore d’élite, non esiste la concorrenza.


I Coach d’élite non si sentono insicuri su ciò che fanno gli altri allenatori perché sanno come usare la loro individualità come vantaggio nelle loro carriere.

Invece di nascondere e accumulare le loro conoscenze, gli allenatori d’élite condividono questa conoscenza e facilitano le conversazioni, e così facendo costruiscono attorno a loro una tribù fidata.

Trova la tua tribù e contribuisci a far sì che quelli della tua tribù abbiano successo, e avrai anche maggiori possibilità di successo.

4. I Coach d’Elite fanno meno.

Fare tutto” è un mito. Ecco perchè vedrai nella pagina LESS IS MORE Clicca QUI

I Coach di prim’ordine capiscono cosa è veramente cruciale

I Coach d’ Elite sanno anche che i loro clienti non possono fare tutto. Sanno che offrire ai clienti solo una piccola abitudine alla volta è molto più efficace che lanciare un progetto ambizioso e sperare per il meglio.

Per praticare questo approccio:

Dai una prova del ‘metodo dell’abitudine’.

Di tutte le cose che il cliente desidera fare e ottenere, lavorare con loro per capire quale obiettivo è più importante per loro in questo momento. Quindi, in base al loro obiettivo, aiuta a scegliere solo un’abitudine per iniziare a praticare oggi.

L’abitudine dovrebbe essere così semplice da sembrare “troppo facile” e dovrebbe essere qualcosa che possono fare in soli cinque o dieci minuti, ogni singolo giorno.

Chiedi al tuo cliente di praticare quell’abitudine ogni giorno per un minimo di due settimane. Chiedi loro di ricontrollare regolarmente con te per farti sapere se hanno completato l’attività.

(Se hai fatto delle formazione di Coaching, riconoscerai questo metodo “one-habit”. C’è un motivo per cui lo consigliamo: è parte integrante del nostro metodo di coaching, e perché funziona.)

5. Gli allenatori Elite praticano le basi.

Bruce Lee ha dichiarato: “Non temo l’uomo che ha praticato 10.000 calci una volta, ma temo l’uomo che ha praticato un calcio 10.000 volte”.

Kick Guy non ha mai avuto bisogno del calcio perfetto. Tutto quello che doveva fare era concentrarsi sulla padronanza del processo ed essere eccellente con tutti il resto dei pezzi. 

Gli allenatori d’élite sono come Kick Guy. Sono disposti a mettere in pratica le tecniche, anche quelle di base, ancora e ancora, in modo che possano muoversi verso una vera padronanza.

Portano questo approccio anche ai loro clienti, aiutandoli a mettere le loro fondamenta sul posto e ad acquisire le competenze di cui hanno bisogno per avere successo in un cambiamento sostenibile.

Per praticare questo approccio:

Torna alle origini con qualcosa che ti piace fare e ti consideri ‘piuttosto bravo’ a. Ripensa alle prime abilità che hai imparato a fare quella cosa.

Se sei un pugile, ad esempio, considera la tua posizione, il movimento della tua anca o il tuo jab. 

Oppure, se una volta hai faticato con cattive abitudini alimentari, fai attenzione ai pasti. Mangiate ancora lentamente e consapevolmente come una volta? Ti piacerebbe prestare maggiore attenzione a quanto ti senti pieno alla fine di ogni pasto?

Scegli una cosa elementare che puoi prendere da ‘buono’ a ‘grande’ o ‘grande’ a ‘STRAORDINARIO’. Quindi lavora per migliorare quell’unica cosa. 

Può sembrare strano comportarsi come un principiante, ma così facendo, sei sulla strada giusta per ESSERE UN Master Skill

6. I Coach d’Elite ascoltano ciò che non vogliono sentire.

Molti allenatori (abbastanza logicamente) si concentrano sul tentativo di rafforzare la motivazione dei loro clienti

Ma nelle prime fasi dello sviluppo del clienti, non funziona. Perché il cambiamento TERRORIZZA e diventa resistente ai tuoi sforzi

Per convincere i tuoi clienti a muoversi nella giusta direzione, gli allenatori devono fare qualcosa che potrebbe sembrare un po ‘paradossale: devono prima ascoltare la resistenza.

I Coach d’élite ascoltano la resistenza. Lo cercano. Perché sanno che devono lavorarci, piuttosto che andarci contro.

Per praticare questo approccio:

Ascolta la tua resistenza.

Pensa a qualcosa che vuoi cambiare, ma non sei ancora arrivato. Suggerimento: pensa a tutte le cose che hai detto a te stesso che dovresti o non dovresti fare.

Annota la cosa che vuoi cambiare. Quindi chiediti:

  • Cosa c’è di buono per me riguardo a NON cambiare? (In altre parole, in che modo NON cambiare mi aiuta a risolvere un problema?)
  •  Cosa potrei dover rinunciare o perdere?

Scrivi le tue risposte.

Come ti senti? Ora che capisci meglio la tua resistenza, puoi ascoltarla anche nelle conversazioni con i clienti.

7. I Coach d’Elite sanno quando stare zitti

Pensaci: quando qualcuno chiede “Cosa dovrei mangiare dopo l’esercizio?” Un esperto risponde alla domanda: “Dovresti mangiare proteine ​​e carboidrati e bla bla —e SCHEMI SCHEMI SCHEMI “.

In altre parole: devi sapere quando smettere di parlare e ascoltare .

Per praticare questo approccio:

Prova a usare questa lista di controllo “esperto contro allenatore” su te stesso:

Con i tuoi clienti, passi la maggior parte del tuo tempo …

EspertoCoach
Parlando e raccontando …o ascoltando e riflettendo?
Dicendo loro quello che sai o condividere ciò su cui stai lavorando?
Rispondendo alle domandeo fare domande?
Indicare e dirigere? …o Guida e accompagnamento?
Puntare su di se il riflettore …o sbiadirsi sullo sfondo?

Se ti trovi più sul lato “esperto”, prova a praticare attivamente alcune delle azioni sul lato “Coach “.

8. I Coach d’élite si esercitano essendo imperfetti.

Molti professionisti della salute e del fitness hanno standard elevati

Quindi cerchiamo di perfezionare le nostre abitudini di salute, le pratiche di lavoro e l’auto-presentazione. Sappiamo che i nostri corpi sono spesso pubblicità dei nostri servizi, quindi ci preoccupiamo di apparire al meglio.

Ma troppo spesso, cerchiamo di essere perfetti. E questo diventa la nostra rovina.

Quindi, mentre i Coach d’élite si sforzano di raggiungere l’eccellenza, non cercano di essere perfetti e non si aspettano che i loro clienti siano perfetti.

Per praticare questo approccio:

Prova a condividere un po ‘della tua esperienza imperfetta con i tuoi clienti.

Quando stanno armeggiando con qualcosa, dì loro di un periodo in cui ti sei sentito imbarazzato, imbarazzato o a disagio te stesso, sia quando hai lavorato sul tuo percorso di fitness e nutrizione o un’altra volta che stavi cercando di imparare qualcosa di nuovo.

Quando si sentono come un fallimento, fai sapere loro che ogni tanto cade a terra: condividi uno dei tuoi stessi errori e anche come lo hai risolto.

9. I Coach d’élite lo mantengono reale.

Se lavori nel settore del fitness e della salute, è facile dare un sacco di “idee”.

Roba del genere:

  • “Non mangiare mai cibo trattato”.
  • “Mangia sempre cibo locale, stagionale, biologico.”

In superficie, è difficile discutere contro entrambi. Ma veramente? A meno che tu non stia vivendo in un paese sperduto nella natura dove coltivi tutto il tuo cibo da zero, dubito che tu mangi sempre cibo organico intero, non trattato, locale, stagionale.

Il che significa che quegli ideali nutrizionali non sono aspirazionali, sono impossibili. Anche per i migliori esperti del mondo.

I Coach d’élite sono disposti a fare un controllo della realtà. Si rendono conto che le persone non hanno bisogno di una divinità nutrizionale da seguire. Non hanno bisogno di rigidi codici di condotta che includano parole come “dovrebbe”, “sempre” e “mai”.

10. I Coach d’Elite chiedono aiuto.

Se stai istruendo altre persone, è logico che tu abbia fatto esperienza di coaching.

Gli allenatori Elite lo sanno. Cercano un tutoraggio e si allenano da soli. A volte non è nemmeno legato al fitness. Potrebbe essere per il loro lavoro, o per la loro vita personale (come essere un genitore o un partner migliore), o un hobby di cui sono particolarmente appassionati.

L’importante è che siano disposti a chiedere aiuto, a rendersi vulnerabili, a passare attraverso il processo di cambiamento … proprio come i loro clienti.

E sanno quanto può essere potente quel processo di cambiamento.

Per praticare questo approccio:

Crea la tua lista di controllo per il coaching.

Quali aree di competenza cerchi?

  • Scienza nutrizionale?
  • Coaching psicologia?
  • Strategia d’affari?
  • Sviluppo professionale?

Che tipo di mentore o Coach vorresti essere ?

  • Che tipo di persona sono?
  • Che tipo di reputazione hanno?
  • Cosa vorresti che loro ti mostrassero o ti dicessero per farti sentire la loro “giusta misura”.

Ora pensa alle persone nella tua vita (siano professionisti pagati, colleghi o amici) che potrebbero soddisfare i tuoi criteri. Se qualcuno mi viene in mente, fantastico. Chiedi se sono disposti a prestare la loro esperienza e supporto alla cosa con cui ti piacerebbe aiutare.

Cosa fare dopo

Scegli una delle pratiche.

Pensa a quale di queste pratiche ti piacerebbe provare per te stesso.

Qualunque cosa tu scelga, hai le capacità per incorporarli nel tuo stile di coaching in questo momento? 

Sii un osservatore.

Mentre stai allenando, sii consapevole del tuo stile. Stai parlando e dando consigli quando potresti fare domande? In realtà stai ascoltando ciò che il tuo cliente ha da dire o stai cercando di trovare la risposta?

Non giudicarti troppo duramente, inizia a costruire consapevolezza, per ora. In questo modo puoi iniziare a chiarire ciò che ti piacerebbe migliorare.

Chiedi aiuto se ne hai bisogno.

Passare dall’essere ‘un buon allenatore’ all’essere ‘un allenatore d’élite’ richiede molto lavoro, e non può essere fatto da solo. Cerca persone dalle quali puoi imparare.

Vuoi strategie per migliorare il tuo coaching?

Non è un segreto che i maestri COACH si sviluppino nel tempo , attraverso l’educazione e la pratica costante, di solito sotto la guida di un mentore o di un allenatore .

Vuoi raggiungere la totale fiducia nelle tue capacità di coaching ? Ottenere (e mantienere ) più clienti ? 

Il M.P. A è programma up grade, di tutoraggio , è uno dei pochi corsi progettato per aiutarti a padroneggiare l’arte del coaching , il che significa risultati migliori per i tuoi clienti e una pratica migliore per te

Questo ed altro ancora lo scoprirai nel gruppo Facebook dove vedrai:

Ricette, Strategie,Diete, Consigli di esperti e sarai seguita costantemente per avere i risultati che vuoi

http://Clicca qui per vedere il gruppo https://www.facebook.com/groups/1572901109634206/?ref=bookmarks

ad_nutrirsipeif

Vedi tutti gli articoli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *