Abitudini che si cambiano in 21 giorni!

Ecco un modo semplicistico di pensare alle abitudini

(e farle veramente, veramente male ma non avendo idea di quanto forse non sia sempre vero)

Scegli il comportamento (ad esempio, bevi 10 bicchieri d’acqua ogni giorno) e ripeti per 21 giorni di seguito. Ora è un’abitudine!

IN TEORIA!

Se solo fosse così semplice, allora tutti si eserciterebbero regolarmente, mangiando frutta / verdura, cucinando, dormendo presto o alzandosi presto, ecc.

E non ci sarebbero cose come iscrizioni in palestra inutilizzate o cyclette che servono come appendiabiti a casa o no?

Quanti giorni ci vuole per formare un’abitudine?

L’abitudine è un comportamento che fai in modo ricorrente e quasi inconsapevole.

Lo fai letteralmente e basta.

Guidare

Apri automaticamente la porta per il tuo cane.

Hai messo le cinture di sicurezza senza nemmeno pensarci

Poiché un’abitudine è una seconda natura, ci si sente a disagio quando non lo fai.

Ora torniamo alla regola dei 21 giorni.

Cosa si intende con un’abitudine? Rendi il tipo di comportamento un’abitudine?

Perché sicuramente passare da 7 a 8 bicchieri d’acqua al giorno sarà diverso rispetto a passare da 3 a 8.

O quando si passa dal risveglio alle 9 al risveglio alle 8 del mattino.

Sostituire il consumo di biscotti con le carote

Non ha senso solo che il tempo necessario per formare un’abitudine che dipende da:

  • la difficoltà della nuova attività
  • se l’attività è qualcosa che facciamo una volta al giorno, più o meno frequentemente
  • quanto è facile praticare l’attività
  • quanto felice ci rende questa nuova attività

Ma questa regola dei 21 giorni è basata sulla scienza?

Un’equazione formulata da un matematico di Einstein?

O l’opinione di esperti ricercatori nel campo della psicologia?

In realtà, questa intera teoria deriva dal lavoro del Dr. Maxwell Maltz; un chirurgo plastico è l’autore di best-seller che ha scritto delle osservazioni che ha fatto delle sue esperienze e dei suoi pazienti dopo il loro intervento chirurgico.

Nel suo libro “Psycho-Cybernetics” Maltz afferma:

“Dopo la chirurgia plastica ci vogliono circa 21 giorni perché il paziente medio si abitui alla sua nuova faccia”.

“Quando viene amputato un braccio o una gamba,” l’arto fantasma “persiste per circa 21 giorni”

Seguendo queste osservazioni, Maltz ha concluso che occorrono almeno 21 giorni per sviluppare una nuova abitudine.

MA

Non tutte le abitudini sono uguali e il tempo necessario affinché un comportamento diventi un’abitudine dipenderà da una moltitudine di fattori diversi, tra cui:

  • complessità della nuova attività
  • come si adatta alla tua routine
  • quanto spesso lo pratichi

Rivediamoli uno per uno.

La complessità conta.

Pensa a questo per un secondo; quale dei due troveresti più facile da incidere:

  1. Bere un bicchiere d’acqua con la colazione del mattino o
  2. Andare per un’ora di corsa dopo esserti svegliato?

Quindi la complessità del comportamento è importante. In altre parole, un comportamento che può essere scomposto in molti componenti (ad es. Andare per una corsa) richiede più tempo per diventare autonomo rispetto a uno composto da pochi componenti (ad esempio: acqua a colazione)

Nel 2006, Verplanken ha dato agli studenti uno dei due compiti di scrittura. Il primo gruppo doveva semplicemente sottolineare “Lei / lei” ogni volta che lo incontravano in un testo.

L’altro gruppo aveva il compito più complesso di sottolineare tutte le parole che fanno riferimento a un oggetto o un mammifero

Ciò che hanno scoperto è che il compito semplice è diventato più autonomo alla fine dello studio, indicando che sono più rapidi / più facili da diventare abituali.

Un po ‘più di recente,hanno reclutato studenti per scegliere un comportamento correlato alla salute che volevano sviluppare in un’abitudine.

Gli studenti hanno scelto comportamenti come fare 50 sit up ,con il loro caffè del mattino, mangiare un pezzo di frutta a pranzo e bere un bicchiere d’acqua a pranzo.

Ciò che hanno scoperto è che lo sviluppo di un’abitudine all’esercizio fisico è durato una volta e mezzo più di un’abitudine al consumo o al consumo di alcolici, il che è stato suggerito dal fatto che i comportamenti alimentari / alcolici erano molto più semplici di quelli dell’esercizio.

In pratica, questo significa che hai bisogno di più impegno inizialmente per comportamenti complessi come partecipare a quella lezione di ginnastica che ci siamo  promessi mesi fa.

Quanti giorni ci vuole per formare un’abitudine?

Dipende da come si adatta alla tua routine

Il modo in cui il comportamento si adatta ad altri fattori dello stile di vita e le routine, può  influire sul tempo necessario per diventare un’abitudine.

Ciò è stato dimostrato in uno studio di Judah  che ha esaminato lo sviluppo delle abitudini di uso del filo interdentale.

Avevano due gruppi: uno veniva istruito a usare il filo interdentale dopo aver pulito i denti, e all’altro gruppo fu detto di usare il filo interdentale dopo  usciti dalla doccia

Scoprirono che dopo 8 mesi, quest’ultimo gruppo aveva abitudini di uso del filo interdentale più scadenti, dovuto al fatto che il filo interdentale era inserito tra due abitudini esistenti (fare la doccia e poi pulire i denti)

Ciò significava che non richiedeva solo lo sviluppo di una nuova abitudine (uso del filo interdentale), ma anche l’interruzione delle abitudini  interconnesse

Quindi, se un comportamento interrompe le abitudini e le abitudini connesse, è probabile che sia necessario più tempo per diventare abituali.

Quanti giorni ci vuole per formare un’abitudine?

Dipende dalla frequenza e dalla coerenza

Inutile dire che più frequentemente e costantemente fai qualcosa, prima diventerà autonomo.

Ad esempio, non puoi aspettarti di prendere un’abitudine come andare in palestra se lo fai solo una volta al mese.

Quanti giorni ci vuole per formare un’abitudine?

Dipende da persona a persona

Poiché un comportamento deve essere fatto in modo autonomo e con poca considerazione che diventi un’abitudine

Quindi c’è una variazione individuale nel tempo necessario affinché un comportamento diventi un abitudine

Dipende da come si adatta alla tua routine

Dipende dalla frequenza e dalla coerenza

Inutile dire che più frequentemente e costantemente fai qualcosa, prima diventerà autonomo.

Quindi c’è una variazione individuale nel tempo necessario affinché un comportamento diventi un’abitudine.

Quanti giorni ci vuole per formare un’abitudine, allora?

Tra 18 giorni e 8,5 mesi!

Tornando allo studio  ci sono voluti in media (media) 66 giorni per gli studenti coinvolti a sviluppare l’abitudine prescelta per la salute.

In alcuni casi c’erano enormi differenze tra gli individui,  uno studente  impiegava appena 18 giorni e un altro 254 giorni; non esattamente i 21 giorni che sono così comunemente citati.

Non tutte le abitudini sviluppate erano forti nella stessa maniera,alcuni comportamenti diventano più autonomi di altri.

Quindi il messaggio da portare a casa qui è che c’è un’enorme variabilità tra individui e comportamenti.

Nessuna abitudine è la stessa, né la situazione in cui si sta sviluppando.

Pertanto, la regola dei 21 giorni è un vero e proprio mito.

Quindi non dovresti rimanere bloccato su un periodo di tempo specifico

Piuttosto, dovresti accettare che è probabile che ci voglia molto più tempo di 21 giorni affinché le cose diventino autonome, e concentrati sulla coerenza per sviluppare l’abitudine desiderata.

Piu muscoli meno grasso?

Questo ed altro ancora lo scoprirai nel gruppo Facebook dove vedrai:
Ricette, Strategie,Diete, Consigli di esperti e sarai seguita costantemente per avere i risultati che vuoi

 

Nutrirsi per Essere in Forma

Vedi tutti gli articoli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *